Trizio Consulting

L’ONU vota per condannare l’invasione russa dell’Ucraina e chiede il ritiro

L’ONU vota per condannare l’invasione russa dell’Ucraina e chiede il ritiro

Le Nazioni Unite hanno votato a stragrande maggioranza per una risoluzione che deplora l’invasione russa dell’Ucraina e hanno chiesto il ritiro immediato delle sue forze, in un’espressione globale di indignazione che ha evidenziato il crescente isolamento della Russia.

Roma e la sua Arte

In una sessione di emergenza dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, 141 dei 193 Stati membri hanno votato a favore della risoluzione, 35 si sono astenuti e cinque hanno votato contro.

La risoluzione, che è stata co-sponsorizzata da 94 paesi, afferma che l’Onu “deplora con la massima fermezza l’aggressione della Federazione Russa contro l’Ucraina”. Ha chiesto che “la Federazione Russa cessi immediatamente l’uso della forza contro l’Ucraina” e “ritiri immediatamente, completamente e incondizionatamente tutte le sue forze militari”.

La risoluzione non è giuridicamente vincolante, ma è un’espressione del punto di vista dell’adesione all’ONU, volta ad aumentare la pressione su Mosca e sul suo alleato, la Bielorussia.

Venerdì, la Russia è stato l’unico voto contrario a una risoluzione simile nel consiglio di sicurezza, ma poiché la Russia è una delle cinque potenze con un veto, la risoluzione non è stata confermata, quindi gli alleati dell’Ucraina hanno deferito la questione all’assemblea generale.

È la prima volta in 40 anni che il consiglio di sicurezza rinvia una crisi all’assemblea e solo per l’undicesima volta dal 1950 viene convocata una sessione di emergenza dell’assemblea generale delle Nazioni Unite.

Niccolò Giraudo

Niccolò Giraudo

Torino è una città fantastica, specialmente per chi ama il design in tutte le sue forme. Chi non ci credesse può venire a casa mia: matite e pennelli non mancano. Si può anche suonare il violoncello. È l’ambiente ideale anche per recensire un film, un blog o un nuovo tostapane. Provare per credere.


Tag assegnati a questo articolo:
RussiaUcraina

Articoli correlati

Giovanni Toti. Intervista, il futuro della Liguria

Dopo una piena riconferma alla guida della Liguria, il Presidente della Regione Giovanni Toti commenta con il Direttore Editoriale di

Siria. Milioni di civili senza aiuto se Stati Uniti e Russia non trovano accordo

Parti della Siria settentrionale affronteranno rapidamente una crisi umanitaria massiccia se il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non riuscirà

Il Regno Unito eliminerà il petrolio dalla Russia entro la fine dell’anno

È ufficiale, il Regno Unito eliminerà gradualmente l’importazione di petrolio e prodotti petroliferi russi entro la fine del 2022. Kwasi