La dinastia Giulio Claudia

Ricostruito guanto medievale vicino a un castello in Svizzera

Gli archeologi che scavavano vicino al castello di Kyburg in Svizzera, un sito ricco di storia che risale a quasi un millennio, hanno trovato un raro pezzo di armatura ben conservato che è stato sepolto per circa 600 anni.

Lo scavo è stato effettuato nel 2021, quando si credeva che i lavori di demolizione vicino al castello mettessero in pericolo una vicina città medievale. Una squadra del Canton Zurigo ha organizzato una operazione per preservare i resti archeologici. Il loro scavo li ha portati in una cantina, bruciata nel XIV secolo, dove hanno trovato 50 oggetti di metallo – come martelli, pinze, chiavi e coltelli, un tempo sul sito veniva eseguita la forgiatura.

Ma la scoperta più sorprendente è stata un guanto corazzato, così completamente conservato che i suoi frammenti potevano ancora combaciare. Ora conosciuto come il guanto di Kyburg, una volta si adattava alla mano destra, con guanti a quattro dita dotati di piastre di ferro separate rivettate insieme sul lato, consentendo flessibilità. I singoli componenti venivano ulteriormente fissati all’interno su pelle o materiale tessile, che veniva cucito in un guanto per dita in tessuto. Sono state trovate anche alcune parti di un guanto di sfida sinistro.

Guanto di Kyburg

Sebbene tali guanti siano stati recuperati in passato, la maggior parte risale al XV secolo. Gli esempi del XIV secolo, inclusa la reliquia di Kyburg, sono estremamente rari. In effetti, sono stati recuperati solo altri cinque guanti corazzati dell’epoca, nessuno completo e dettagliato come la reliquia di Kyburg.

Come ha affermato in una nota Lorena Burkhardt, che ha guidato gli scavi : “La scoperta è sensazionale per la sua età e le sue condizioni“.

A causa della rarità della scoperta, gli archeologi devono ancora scoprire chi indossava il guanto (probabilmente un cavaliere). Ma credono che il design e la lavorazione artigianale del manufatto lo rendano un oggetto costoso indossato da individui di alto rango.

Quello che è certo è che i guanti erano realizzati secondo standard elevati e l’acquisto di tali pezzi di armatura era di conseguenza costoso“, ha detto Burkhardt al New York Times . “È quindi probabile che i guanti fossero destinati a un nobile o ad altra persona di alto rango.”

Una copia del guanto di Kyburg sarà esposta permanentemente al castello di Kyburg dal 29 marzo, insieme a una ricostruzione di come avrebbe potuto apparire un tempo il pezzo di armatura. Il ritrovamento originale sarà esposto in una mostra speciale di tre settimane al castello dal 7 settembre.