Trizio Consulting

Gabriele Albertini. Intervista al sindaco emerito di Milano

Gabriele Albertini. Intervista al sindaco emerito di Milano

Legio X Equestris

Gabriele Albertini è un nome che non ha bisogno di presentazioni: sindaco emerito di Milano, punto di riferimento per la politica della metropoli italiana, in un’esclusiva intervista a Scripta Manent ci rivela molti dettagli della politica passata presente e futura.

Scopriamo con Albertini la Milano di un tempo, con le sfide che la caratterizzavano qualche anno fa, assieme al racconto di come la sua figura di imprenditore è sfociata, quasi senza volerlo, in politica. Albertini rappresenta per Milano il modello del politico e imprenditore, che unisce la pragmaticità del lavoratore del Nord alle questioni più urgenti che interessano i cittadini di una metropoli tascabile come Milano.

Si passano in rassegna quelle che sono state le grandi sfide che ancora oggi sono attuali: il settore terziario, le prospettive di crescita di una metropoli a stretto contatto con le città europee, e anche le debolezze che devono essere superate da una città fondamentale come Milano.

Ma il discorso non si limita solamente a Milano: in maniera del tutto insospettabile, Albertini nutre una grandissima e sconfinata passione per la storia dell’antica Roma, tanto da avere un vero e proprio equipaggiamento da generale romano nel suo ufficio personale.

Dalla Roma antica alla Roma moderna, affrontiamo in questa intervista il rapporto tra la capitale “economica” e la capitale “politica”, un rapporto a volte problematico ma assolutamente indispensabile. Non mancano i consigli di un “vero Milanese” per la gestione di una città enorme e complessa come Roma, assieme ad alcuni poco noti episodi vissuti proprio da Albertini assieme a grandi sindaci romani del passato, come Veltroni.

Non può mancare una considerazione sull’attuale emergenza sanitaria che stiamo vivendo: la corsa ai vaccini, le perplessità non solo del mondo No Vax ma anche di coloro che nutrono dei dubbi sulla efficacia delle misure sanitarie intraprese, il tutto portato agli estremi da una comunicazione Social che molto spesso dà luogo a violente liti digitali, segno di un nervosismo della società di oggi ben radicato.

Punto di vista sempre autorevole nel panorama della politica, Albertini non manca di dire la sua sui temi più recenti, senza risparmiare alcune stoccate al Movimento 5 Stelle, e in generale a tutta quella politica che viene “dal basso” ma senza, secondo Albertini, una particolare preparazione e senza avere alle spalle una storia di lavoro e di impegno.

Alessandro Trizio

Alessandro Trizio

Studioso di Geopolitica, Politica e Storia.


Articoli correlati

Camillo Benso, conte di Cavour. Biografia e vita politica

Camillo Benso, conte di Cavour è nato il 10 agosto 1810 a Torino nell’allora Impero francese e morì il 6

Vaccino. Salvini e Meloni uniti nella scelta di non vaccinare i figli

«Il vaccino non è una religione, ma una medicina» ha detto Meloni. «Sono scelte — ha spiegato Salvini — che

Berrino, Fratelli d’Italia: “Trasporti in Liguria? ci vuole 1mld all’anno”

Non è solo comprare più mezzi. I trasporti liguri hanno bisogno di infrastrutture. Un telegramma alla De Micheli? Ci vorrebbe 1mld all’anno