Trizio Consulting

Il Regno Unito eliminerà il petrolio dalla Russia entro la fine dell’anno

Il Regno Unito eliminerà il petrolio dalla Russia entro la fine dell’anno

Legio X Equestris

È ufficiale, il Regno Unito eliminerà gradualmente l’importazione di petrolio e prodotti petroliferi russi entro la fine del 2022.

Kwasi Kwarteng, segretario di Stato per le imprese, l’energia e la strategia industriale, afferma che la transizione darà al mercato, alle imprese e alle catene di approvvigionamento “tempo più che sufficiente per sostituire le importazioni russe”, che secondo lui rappresentano l’8% della domanda del Regno Unito.

Kwarteng afferma che le aziende dovrebbero utilizzare quest’anno per garantire una transizione graduale in modo che i consumatori non siano interessati.

Dice che il mercato aveva già iniziato a “ostracizzare” il petrolio russo – anche senza sanzioni – con quasi il 70% delle forniture che non sono riuscite a trovare un acquirente.

Kwarteng aggiunge anche che sta “esplorando le opzioni” per porre fine alle forniture russe di gas naturale al Regno Unito, che rappresentano il 4% delle forniture di gas del Regno Unito.

Biden: lavorare insieme per ridurre dipendenza russa

Il presidente Biden aggiunge che la decisione di vietare le importazioni di petrolio russo è stata presa in “stretta consultazione” con gli alleati e partner in tutto il mondo, in particolare in Europa.

Dice che il suo obiettivo principale è stato quello di mantenere una risposta unita all’aggressione di Putin.

Ma capisce che molti alleati e partner europei potrebbero non essere in grado di aderire al divieto.

Biden spiega che gli Stati Uniti producono molto più petrolio a livello nazionale di tutti i paesi europei messi insieme, affermando che gli Stati Uniti sono un esportatore netto di energia.


Tag assegnati a questo articolo:
Russia

Articoli correlati

Pastorino, Linea Condivisa. “Sanità e sicurezza da rivedere. Toti si confronti di più”

Toti non può usare il recovery fund in Liguria senza confronto. Pastorino chiede una nuova visione, anche al centrosinistra

Evasione fiscale, i controlli incrociati su banche e carte di credito

La tecnologia entra nel controllo del fisco, incrocio dei dati, in particolare quelli dei pagamenti fatti con le carte di

Cartelle esattoriali ferme fino a Agosto

 Invio delle cartelle esattoriali di nuovo congelato: secondo quanto si apprende governo e maggioranza sono al lavoro per rinviare ancora